bianconerinews-agnelli-andrea-juventus
Getty Images
Tempo di lettura: 2 minuti

AGNELLI – Durante l’assemblea degli azionisti della Juventus, il presidente Andrea Agnelli ha tenuto un discorso trasmesso in diretta sui canali social della società bianconera. Queste le sue parole.

Tra i più grandi in Europa

“Oggi chiederemo a voi Azionisti di approvare un aumento di capitale da 300 milioni destinato al nostro piano di sviluppo 2019/2024. Sono numeri che sembrano enormi se confrontati alla realtà italiana, ma il nostro riferimento sono i grandi Club europei. Possiamo affermare che la Juventus è la più grande società di calcio italiana, ma anche solo uno dei più grandi Club a livello europeo. Dobbiamo essere estremamente orgogliosi del nostro sviluppo e dei nostri tassi di crescita, ma dobbiamo di tenere il passo. Questo è il nostro modello di gestione: tre responsabilità chiare e allocate, che devono lavorare in simbiosi per ottenere i risultati. Abbiamo avuto in questi anni anche un forte impatto occupazionale sul territorio: poche aziende in Italia hanno assunto dipendenti quanti ne abbiamo assunti noi. A oggi lavorano in Juventus 885 persone, incluso il personale tesserato.

Risultati sul campo

“Non posso non pensare poi al percorso sul campo di cui possiamo essere orgogliosi. In questo momento il mio pensiero va a chi ha vinto gli otto scudetti di fila, il capitano Giorgio Chiellini e anche Andrea Barzagli. Un pensiero va anche al contributo di Max Allegri, determinante nella crescita della Juventus. La nostra crescita è confermata dal nostro ranking UEFA: attualmente siamo quinti, ma abbiamo ragionevoli basi per pensare di arrivare al quarto posto, superando il Bayern Monaco. Abbiamo destinato circa 400 milioni a investimenti diretti e indiretti per lo sviluppo immobiliare. Oggi il nostro nuovo logo è riconosciuto ovunque, nella sua valenza e nel coraggio che abbiamo avuto nel lanciarlo. Importante per lo sviluppo della società è anche la nascita del settore dell’Under23, così come l’acquisto del miglior giocatore al mondo, ovvero Cristiano Ronaldo, che mi auguro possa vincere il Pallone d’Oro, perché lo merita. Siamo diventati il quarto club per fan base a livello europeo; inoltre, il nostro nuovo ufficio a Hong Kong ci permetterà un’ulteriore crescita in quella parte del mondo.

Calcio femminile

Abbiamo costruito una grandissima struttura di calcio femminile, con una squadra capace in due anni di vincere due Scudetti e una Coppa Italia, grazie al miglior dirigente del settore che è Stefano Braghin e al gran lavoro di coach Guarino. Non sono ancora professioniste ma sono gestite come tali. A loro va anche un in bocca al lupo per la Supercoppa Italiana, che giocheranno domenica. Loro non sono ancora considerate Il calcio femminile è in grande crescita: lo confermano gli eventi come la partita all’Allianz Stadium dello scorso marzo e i recenti Mondiali. Dobbiamo farci trovare pronti a cogliere queste opportunità.

Futuro legato alle nuove generazioni

“Viviamo in una industry molto complessa: abbiamo punti di forza straordinari ma dobbiamo lavorare anche sui punti di debolezza. Da quest’anno i nostri ricavi commerciali superano quelli dei diritti televisivi domestici: sono risultati che devono far ben sperare per il futuro. Deve fare riflettere l’audience televisiva europea: il calcio sta ‘invecchiando’ come offerta di prodotto, che resta valida per le fasce di età superiori ai 35 anni. Le nuove attività nel campo dell’intrattenimento, come gli esports, sono in fortissima crescita: su questi elementi si deve riflettere. Le nuove attività nel campo dell’intrattenimento, come gli esports, sono in fortissima crescita: su questi elementi si deve riflettere. Millennials e Generazione Z sono per noi importanti, e dovremo essere capaci di cogliere le opportunità del mercato, per esempio sulle piattaforme OTT. Grazie, fino alla fine”.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.