Allegri: “Secondo e terzo gol si potevano evitare”

ALLEGRI JUVENTUS – Massimiliano Allegri , tecnico della Juventus, ha commentato il pari casalingo con il Parma ai microfoni di JTV: “È stata una bella partita, fossi stato uno spettatore allo stadio mi sarei molto divertito. La Juve ha giocato ha giocato bene, poi abbiamo concesso questi tre gol. A parte il primo, ma il secondo e il terzo si potevano tranquillamente evitare. Non abbiamo aiutato i centrali, abbiamo fatto degli errori di concetto e abbiamo subito. Poi all’ultimo, era finita la partita, la palla sulla bandierina, e Mario gioca questa palla in mezzo che era meglio se l’avesse mangiata. La partita sarebbe finita con una bella vittoria. Avevano fatto una bella prova i due difensori centrali, con i due esterni era la prima volta che giocavano tutti insieme, è normale che nel secondo tempo li abbiamo aiutati poco”.

Non c’è stata un’amministrazione perfetta alla luce dei vantaggi acquisiti.
“Perchè ormai siamo andati dietro alla forza di inerzia, tutti avanti a cercare il quarto gol, e loro solo su palle lunghe ci ripartivano. Invece bisognava avere un pochino più di pazienza. Ma ripeto, il secondo gol, poi c’è stata un’occasione dove Caceres ha salvato su Inglese, e il terzo gol, prima della palla giocata da Mandzukic, c’è stata la stessa palla del secondo gol. Su quello bisogna lavorare. Era la prima volta che giocavano a quattro. In quel momento Spinazzola, che ha fatto una grande partita, ha giocato bene tecnicamente e anche difensivamente nel primo tempo, si è dimenticato che giocava nella Juve, che giochiamo con i quattro, invece a Bergamo, quando giocava con i 5, andava subito in pressione sull’esterno, ma dietro ce n’è un altro in più”,

Avete corso 3 km in più del Parma. E’ un dato positivo. 
“La squadra sta bene e ha fatto una bella partita. Ripeto, abbiamo tirato un sacco di volte, abbiamo preso due pali, abbiamo avuto diverse occasioni. Alcune scelte se si facevano meglio, potevano essere occasioni in più. Dispiace per questi gol dell’ultimo quarto d’ora”.

Qual è la cosa positiva?
“La cosa positiva è che abbiamo subito 6 gol di cui 5 ce li siamo fatti per conto nostro. La cosa positiva è che la squadra si è divertita, ha giocato bene, ha fatto divertire la gente, bisognava portare a casa la vittoria. Quando io dico che… tra la vittoria e il giocare bene il filo è talmente sottile, bisogna essere bravi a starci sopra. Perchè giocare bene al calcio è molto semplice, basta tenere gli esterni alti, lasciare due contro due dietro tutta la partita, è normale che così hai più gente vicina all’area e con la tecnica che abbiamo noi crei tiri in porta; è anche vero che poi perdi il momento che devi difendere e in quel momento noi non siamo stati bravi, c’è poco da fare”.

LASCIA UN COMMENTO

Scrivi il tuo commento
Il tuo nome