Allo Stadium arriva la Lazio 2.0: con Inzaghi i biancocelesti sembrano rinati

ZOOM AVVERSARIA – 15 dicembre 2002. Questa è la data dell’ultima vittoria della Lazio, in campionato, in casa della Juventus. “Andremo per fare la nostra partita, possiamo fare l’impossibile”. Inzaghi in conferenza è stato chiaro: i biancoceleste andranno a Torino per cercare di compiere l’impresa e di sfatare questo tabù. L’obiettivo, quindi, è quello di tornare nella Capitale con qualche punto in tasca, fondamentale in vista della rincorsa al Milan per un posto in Europa League.

LA LAZIO 2.0 – La squadra romana è rinata con l’arrivo di Inzaghi. Non soltanto sul piano dei risultati, due vittorie su altrettante uscite, ma anche su quello dell’atteggiamento, della mentalità e del gioco. La Lazio molto compassata e attendista di Pioli non esiste più. Biglia e compagni, ora, attaccano il proprio avversario, alzando il proprio baricentro, per cercare di riconquistare palla il prima possibile e di verticalizzare con uno o due tocchi. La Juventus dovrà fare attenzione agli esterni offensivi: F.Anderson e Keita, infatti, sono giocatori in grado di far la differenza in qualsiasi circostanza. Il nuovo tecnico li vuole sempre larghi, quasi sulla linea del fallo laterale e chiede ai suoi di sollecitarli il più possibile. Continui cambi di gioco e sviluppo della manovra in verticale: ecco le armi dei biancocelesti.

COME SCENDERANNO IN CAMPO –  Nella vigilia della gara dello Stadium (h. 20:45), Inzaghi ha perso pedine importanti: Candreva, Bisevac e Matri non sono stati convocati dal tecnico piacentino (qui l’elenco completo). Contro la Juventus, in porta ci sarà Marchetti, mentre la linea difensiva sarà composta da Basta, Mauricio, Hoedt e Lulic. In mediana Milinkovic-Savic è in vantaggio su Onazi, con Parolo e Biglia sicuri del posto. Klose, non al top, verrà risparmiato. Il terminale offensivo, quindi, sarà Djordjevic con Keita e Felipe Anderson che agiranno sulle fasce.

PROBABILE FORMAZIONE (4-3-3): Marchetti; Patric, Mauricio, Gentiletti, Lulic; Parolo, Biglia, Onazi; Anderson, Djordjevic, Keita. All.: Inzaghi

Squalificati:
Indisponibili: Braafheid, De Vrij, Konko, Radu, Kishna, Berisha, Mauri, Candreva, Bisevac

Riccardo Caponetti

LASCIA UN COMMENTO

Scrivi il tuo commento
Il tuo nome