bianconerinews-juventus-genoa-gol-bonucci-cassata
Getty Images
Tempo di lettura: 2 minuti

JUVENTUS GENOA ANALISI GARA – Il turnover non va molto a genio a Maurizio Sarri. Contro il Genoa la Juventus trova la vittoria per 2-1 che fa proseguire la striscia senza sconfitte, ma che mette in luce la difficoltà dei bianconeri a segnare. Decisamente scialbo il debutto della nuova maglia bianconera.

L’analisi di Juventus Genoa

Cambiano gli uomini ma non cambia quanto palesato fino ad ora dalla Juventus: squadra quasi sempre nella metà campo avversaria ma, come sempre, la concretezza sotto porta si fa desiderare. Dybala sfiora il gol quando con una serpentina ubriaca la difesa genoana e spara in porta, senza però inquadrarla. È solo questione di minuti però, perché a portare avanti i bianconeri ci pensa Bonucci, che anticipa Radu e lo batte con un colpo di testa. Il Genoa non si scompone e trova pochi minuti dopo il pareggio con un tiro di Kouamé deviato da Rugani, mandando fuori giri Buffon che si era tuffato dalla parte opposta.

Il Genoa ci crede, ma la Juventus trova la vittoria con il rigore di Cristiano Ronaldo

Il Genoa crede nell’impresa ma deve fare i conti con il nervosismo: espulso Cassata per doppia ammonizione e Marchetti dalla panchina. Sarri decide di cambiare: fuori Khedira e Matuidi (non al meglio oggi) dentro Ramsey e Rabiot. Il francese entra bene e sembra che la qualità a centrocampo possa dare quello spunto che serve alla Juve per vincere la partita. I minuti passano ma Ronaldo e compagni non riescono a sfondare il muro eretto da Thiago Motta. CR7 sembra spento, così come Bernardeschi (subissato di fischi al momento della sostituzione con Douglas Costa) che continua il suo momento no. Rabiot si fa espellere a pochi minuti dalla fine, sembra il segnale che la partita non andrà come sperato. Il VAR annulla un gol a Ronaldo per fuorigioco, ma assegna a tempo scaduto un calcio di rigore ai bianconeri: è l’ultima occasione per portare a casa la vittoria e scongiurare il secondo posto. CR7 si presenta sul dischetto e batte Radu, la Juve può tirare un sospiro di sollievo e guardare al Derby della Mole.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.