bianconerinews.eu-juventus-bonucci
(Photo by Pier Marco Tacca Getty Images)
Tempo di lettura: 2 minuti

BONUCCI – Il difensore della Juventus Leonardo Bonucci presenterà, insieme al tecnico Maurizio Sarri, la gara di andata degli ottavi di finale di Champions League contro il Lione. Bianconerinews.eu riporterà in diretta le parole dell’allenatore bianconero.

Voglia di vincere

“La Juve arriva carica a questa partita, con entusiasmo. Veniamo da due partite positive che hanno ridato quel minimo di entusiasmo che si era un po’ perso. Domani siamo pronti per una gara contro una grandissima squadra”.

Chiellini

“Ritrovare Giorgio è importante per tutti, è il simbolo della Juve, di carisma e di leadership. Ho imparato tanto da lui, per me è un onore giocare al suo fianco, mi auguro di vincere tanto accanto a lui. A parte la sintonia, sento la responsabilità di richiamare i più giovani anche solo con un urlo. Siamo due che durante la partita danno molte indicazioni, con gli altri anche per una condizione di lingua può diventare difficile. Parliamo inglese, ci proviamo, ci siamo riusciti. Ci sono margini di miglioramento ma con Giorgio li superiamo facilmente”.

Momento Juve

“Lione mi riporta alla mente bellissimi ricordi, sia con la nazionale che con la Juve, nel vecchio e nel nuovo stadio. Il posto giusto per dimostrare che la Juve nel momento che conta c’è. Abbiamo raggiunto gli ottavi con due giornate di anticipo, cosa mai successo, siamo primi in campionato e abbiamo pareggiato a Milano la semifinale di andata di Coppa Italia, sono risultati importanti. Non so cosa ci si aspettasse all’esterno, qualcosa di più era difficile. Adesso comincia un altro momento della stagione, con grande entusiasmo e voglia di arrivare fino in fondo a tutti gli obiettivi”.

Maturazione

“Di solito sono sensazioni che uno vive negli allenamenti, nei viaggi e nelle trasferte che ti portano allo stadio. Sono energie che si percepiscono nello spogliatoio. L’anno scorso sono stati i dettagli che ci hanno punito, eravamo meno esperti rispetto ad oggi, siamo maturati nell’approccio alle partite decisive. Quando vedi durante l’allenamento la palla che gira veloce, ti rende quello che pensi che accada durante la partite, ed è tutto più semplice”.

Vittoria Champions

“L’anno in cui ho pensato di vincere la Champions è stato quando siamo usciti con il Bayern Monaco, ci sentivamo imbattibili. Quello è stato il momento in cui mi sono sentito invincibile. Oggi mi sento fiducioso, siamo pronti per questo rush finale in tutte le competizioni e l’allenamento di oggi mi lascia buone sensazioni”.

Sarri

“Le richieste del mister sono all’opposto rispetto a prima. Si giocava da singolo, adesso più di reparto. Stiamo migliorando sempre più nella fase difensiva. Serve allenamento e costanza,giocare ogni tre giorni un po’ ce ne priva, ma siamo consapevoli delle cose buone che ci può portare, possiamo migliorare per far sì che si conceda sempre meno possesso palla”.

Obiettivi

“Sono abituato a prendere responsabilità, non è mai pesato alla squadra di arrivare al traguardo. Siamo qui e non deve essere un peso ma uno stimolo”.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.