CONFERENZA, Allegri: “Contro l’Inter partita bellissima, Chiellini giocherà. Esperimenti? Vorrei provare due nuove cose…”

INTER JUVENTUS CONFERENZA ALLEGRI – La Juventus vivrà la trasferta di San Siro contro l’Inter da Campione d’Italia. I bianconeri non hanno alcuna intenzione di abbassare la guardia, soprattutto dinanzi ad una rivale storica come i nerazzurri. A confermarlo è Massimiliano Allegri: l’allenatore è intervenuto in conferenza stampa alla vigilia per presentare i temi della partita.

POLEMICHE – “Non ci sentiamo sotto osservazione. Domani è Inter-Juve, una partita bellissima in cui dovremo fare il meglio possibile e cercare di andare via con il risultato perchè se perdi girano le scatole. Da qui alla fine non andremo in giro a fare figuracce, siamo la Juve.”

FORMAZIONE – “Bentancur ha un affaticamento muscolare. Domani rientra e gioca Chiellini. Non so ancora chi giocherà, in qualche modo ci arrangeremo per fare una bella partita.”

ICARDI – “É un giocatore straordinario che alla Juventus ha sempre fatto gol, se giocherà bisognerà limitarlo, se non lo farà meglio per noi.”

ESPERIMENTI – “Non so se li farò domani. Ci sono due cose che mi incuriosiscono: provare Bernardeschi da mezz’ala, per cui serve un equilibrio mentale che Federico ancora non ha perchè nel suo ruolo non ci sono tempi morti; e provare Cancelo anche lui da mezz’ala. Emre Can da terzo centrale ha già giocato, bisogna capire se i giocatori lavorano bene in quelle posizioni. Emre Can ha fatto bene il quel ruolo ma erano partite in cui attaccavamo, bisogna vedere in quelle dove siamo sotto pressione come si comporterà.”

MAROTTA – “Domani avrò il piacere di rincontrarlo, con lui abbiamo passato 4 anni bellissimi in cui abbiamo fatto un ottimo lavoro di crescita, sia dal punto di vista tecnico che da quello generale. Poi le strade si possono dividere ma ciò non toglie quanto fatto.”

AGNELLI – “Con il Presidente ci incontreremo e programmeremo i nuovi obiettivi per essere competitivi come tutti gli anni. Analizzeremo ciò che è andato bene e male e vedremo di creare i presupposti perchè l’annata futura sia vincente. Mercato? Parlare di quello che sarà è difficile. La cosa più importante è prendere decisioni per creare le basi per un’annata importante”.

CHAMPIONS – “É difficile trovare la causa principale di quello che è andato male. La Champions è una competizione talmente bella che è anche bastarda, perchè non arrivi al momento giusto nelle migliori condizioni e esci. Avevamo fatto bene fino alla sosta poi dopo ci siamo ritrovati un po’ male, soprattutto con gli infortuni. Siamo arrivati già a giocare con l’Atletico una partita fuori dall’ordinario, dopo abbiamo avuto altri infortuni che ci hanno complicato le cose. Se non avessimo spinto sull’acceleratore in campionato rischiavamo di arrivare al finale di stagione a giocarci lo Scudetto con tanti problemi. Su questo siamo stati bravi. Dopo l’Ajax ho sentito tante critiche, noi negli ultimi 5 anni ci siamo stabilizzati nelle prime 8, c’è un progetto dietro e un lavoro lungo negli anni da fare. Da quando la Juventus è tornata competitiva ogni anno facciamo un passo in più. Buttare all’aria tutto il lavoro fatto mi sembra ingeneroso”.

DOUGLAS COSTA – “Non ha mai giocato poi è sparito, ha avuto infortuni e altri problemi. Purtroppo succede e bisogna accettarlo. Douglas è un giocatore da Champions, lo abbiamo visto ad Amsterdam e la sfortuna ha voluto che si fermasse di nuovo dopo.”

LASCIA UN COMMENTO

Scrivi il tuo commento
Il tuo nome

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.