Conferenza Allegri: “Troppo entusiasmo, stiamo attenti. Domani gioca Dybala”

CONFERENZA ALLEGRI – Archiviata la prima partita di Champions League, è tempo di pensare nuovamente al campionato. Alla vigilia del match tra Frosinone e Juventus, Massimiliano Allegri è intervenuto in conferenza stampa alle 12 per presentare la gara.

RONALDO – “Domani giocherà bene come ha fatto in quella mezz’ora giocata in Champions, lui cos’ha da dimostrare? Deve giocare, divertirsi, ha già dimostrato molto in carriera. La squadra ha la sua fisionomia, lui è un valore aggiunto a questa squadra. Ha avuto tante occasioni. Lui è molto esigente verso se stesso e pretende molto, domani giocherà bene. L’espulsione di mercoledì è già passata. Abbiamo messo da parte la gara più difficile, ora abbiamo la partita di Frosinone, con la Lazio hanno giocato bene. Domani cercheranno la gara della vita, noi non dobbiamo abbassare l’attenzione, deve essere massima da parte di tutti. C’è troppo entusiasmo ora intorno alla Juve, sento troppe cose positive. Mercoledì hanno giocato bene, deve essere la normalità. Ora pensiamo a domani, dobbiamo vincere, non è uno scontro diretto ma bisogna ottenere i tre punti. Prepariamoci al meglio”.

FORMAZIONE – “Dybala con il Frosinone sarà in campo. È uno che ha i gol nelle gambe, va sfruttato al meglio per questo. Detto ciò, dietro riposerà qualcuno. Perin gioca in casa contro il Bologna, domani ci sarà Szczesny. Abbiamo fuori Barzagli che dovrebbe recuperare per il Bologna, a De Sciglio verranno presto fatti nuovi esami. Khedira e Douglas Costa saranno pronti dopo la sosta. Abbiamo diverse partite ravvicinate ora, fortunatamente, ci sarà spazio per tutti. Domani dovremo giocare con la testa,troveremo una squadra tosta e aggressiva. L’anno scorso Perica ha segnato contro di noi, dobbiamo stare attenti. Sceglierò la formazione in base a quelli che vedrò meglio”.

DYBALA – “Possiamo vederlo da centravanti, l’abbiamo già provato l’anno scorso. Paulo è un giocatore tecnico che fa giocare la squadra molto bene. Se c’è lui dobbiamo sistemare le mezz’ali, gli esterni, così che qualcuno va a coprire l’area di rigore. Lui non è uno che sta lì e sgomita, è diverso. Fisicamente stiamo meglio e stiamo migliorando”.

ALEX SANDRO – “Se decido di giocare a 3, uno tra Cuadrado, Cancelo e Alex Sandro può riposare. Se invece deciderò di metterne 4 allora giocherà. Devo vedere come sta Bernardeschi, ha speso molto mercoledì. E in più gestire i cambi, quindi devo valutare molte cose”.

PJANIC – “Lui, Emre Can e Bentancur possono giocare insieme, sì. Miralem sta bene fisicamente, mercoledì avevo bisogno di lui. Tra Pjanic e Matuidi ho preferito togliere Pjanic perché il francese mi dava più solidità in mezzo, in quel momento della gara”.

MANDZUKIC E MATUIDI – “Sono due che mentalmente e fisicamente hanno speso tanto. Sono gli ultimi arrivati dal Mondiale e hanno bisogno di riposo, soprattutto a livello mentale. Sono situazioni che paghi, o prima o dopo. Io devo essere fortunato acapire quando toglierli per fargli recuperare energie nervose”.

DOUGLAS COSTA – “In Nazionale non sarebbe andato comunque, è infortunato. Da noi ha pagato una multa, è stato penalizzato, ha capito l’errore immediatamente. Ora ha un mese di riposo, tra squalifiche e infortuni, lo rivedremo dopo la sosta”.

CARATTERISTICHE GIOCATORI – “Ronaldo preferisce partire da sinistra, Alex Sandro, Cancelo, Cuadrado, sono tutti giocatori che si inseriscono e dobbiamo sfruttare in situazioni favorevoli con gli attaccanti.Ci vuole più calma, ora stiamo messi meglio. Leo doveva tornare a capire qualche movimento in più, mercoledì abbiamo subito troppi cross. Lì dobbiamo lavorare meglio, può accadere che al difensore scappi l’uomo, i terzini non devono farsi saltare. In una gara del genere ne abbiamo subiti davvero troppi, e questo non va bene”.

 

 

 

 

 

LASCIA UN COMMENTO

Scrivi il tuo commento
Il tuo nome