Eriksson: “Serie A noiosa, vince sempre la Juve. La Premier è meglio”

ERIKSSON JUVENTUS – Sven Goran Eriksson, ex allenatore della Lazio dello scudetto del 2000, ha parlato al Corriere dello Sport della Serie A.

JUVENTUS –La Juve è forte, molto forte, ha una grande squadra e una grande struttura societaria. Non si può che farle i complimenti e dire bravi ai suoi dirigenti, allenatore e giocatori, ma è un peccato per il calcio italiano. Ormai è diventata una routine, quasi una noia. Senza voler togliere niente ai grandi meriti della Juventus, il campionato parte e già sappiamo come andrà a finire, chi lo vincerà, e questo non è bello. Vuole mettere quando in Italia le squadre che potevano vincere lo scudetto erano quattro o cinque? Il Milan, l’Inter, la Roma, il Napoli, la Lazio. Con una Juventus così forte, quasi imbattibile in Italia, il calcio italiano perde di interesse. Guardi cosa succede in Premier League, che a oggi è di sicuro il campionato più affascinante che c’è: una volta vince il Manchester City, una volta vince il Manchester United, una volta vince il Chelsea e una volta vince anche il Leicester di Claudio Ranieri. La Premier è più coinvolgente ed emozionante del campionato italiano”. 

RONALDO – “Non mi sarei mai aspettato che Ronaldo arrivasse in Italia. E quando come squadra sei scelta da Cristiano Ronaldo, vuol dire che hai un grande fascino. La Juventus ora questo fascino ce l’ha addosso e il colpo che ha fatto è da grande società. E forse è solo il primo, se continuerà di questo passo. L’anno buono per la Champions League? Andrà in semifinale e poi se la giocherà con Barcellona, Manchester City e Liverpool, ma chi ha Messi e Cristiano Ronaldo ha qualcosa in più”.

LASCIA UN COMMENTO

Scrivi il tuo commento
Il tuo nome

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.