ESCLUSIVA. PIZZUL: “JUVENTUS nettamente favorita, ma occhio a STRAMACCIONI. COMAN può fare grandi cose”

ESCLUSIVA BIANCONERINEWS.EU – Grande successo la prima giornata del “Vintage Festival” a Padova, manifestazione giunta alla quinta edizione, presso l’auditorium del centro culturale San Gaetano (via Altinate 71). Evento di grande richiamo che nel 2013 vide il passaggio di oltre 35.000 persone nella tre giorni padovana. Ospiti eccellenti, da Pippo Baudo fino alla voce storica della nazionale italiana Bruno Pizzul, intervistato in esclusiva da Bianconerinews.eu sulla partita odierna contro l’Udinese e sulla nuova Juve targata Allegri. Quello che traspare da una delle icone del giornalismo sportivo italiano, è la fiducia nel tecnico toscano e la grande voglia di seguire un campionato di Serie A più equilibrato.

Domani a Torino, 20:45, sfida tra i campioni d’Italia e l’Udinese. Quali sono le sue impressioni riguardo a questa sfida che vedrà il battesimo di Allegri allo Stadium?
Confronto molto interessante: essendo friulano seguo con una certa simpatia l’Udinese. Quello di domani è un confronto dove la Juventus è nettamente favorita. Per alcuni il cambio di allenatore poteva essere un traumatico avvicendamento in panchina, anche a livello caratteriale: Conte è un sergente di ferro che motiva terribilmente i giocatori e l’abbiamo visto in Nazionale, ma pare che i giocatori della Juventus abbiano accettato di buon grado Allegri e in qualche maniera si sentano coinvolti personalmente, perché vogliono dimostrare che Conte è bravo, ma quelli che vanno in campo, giocano e vincono sono loro.

Non si vede ancora l’impronta di Allegri su questa Juve: il tecnico usa spesso il 3- 5 – 2 firmato Conte.
Il 3-5-2 di Conte è particolare: era davvero una difesa a tre, i centrocampisti esterni non facevano i terzini come avviene spesso nelle formazioni che adottano la difesa a tre. Per ora Allegri va avanti così, anche se lascia intendere che può anche orientarsi cercando di difendere a quattro ed arrivare ad un 4-3-3. Allegri è un buon tecnico, lavorerà bene.

Come vede Stramaccioni a Udine?
Stramaccioni ha avuto un impatto con il mondo del calcio abbastanza particolare, perché è entrato in grande spolvero. E’ il primo che ha battuto la Juventus di Conte sul suo terreno di gioco. Nei confronti con Allegri ha sempre vinto lui quando era sulla panchina dell’Inter o pareggiato. Il campo parlerà per questo giovane tecnico.

La prima giornata di campionato ha messo in mostra un grande talento come Coman che in un’intervista ha dichiarato che in Italia i giovani talentuosi giocato.
Coman ha avuto un impatto molto buono. Curioso il fatto che abbia detto che in Italia si fanno giocare i giovani, quando è esattamente il contrario. Può fare grandi cose alla Juve.

I tifosi sono rimasti molto scottati da questo improvviso divorzio di Conte, anche se gli rendono merito di quanto sta facendo in Nazionale. Allegri come può conquistarli?
Bisogna vedere: alla resa dei conti sono sempre i risultati quello che fanno tutto. Domani per Allegri potrebbe essere una partita interessante, perché la Juventus ha vinto solo 1-0 con il Chievo, ma ha giocato molto bene. L’Udinese ha vinto 2-0 con l’Empoli, ma dimostrando di essere ancora in difficoltà con squadre che giocano molto alte: sarà un problema per loro.

Alessandro Michielli

LASCIA UN COMMENTO

Scrivi il tuo commento
Il tuo nome

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.