Tempo di lettura: 2 minuti

Pubblicato il 21/12

FACCIA A FACCIA SUPERCOPPA – Domenica sera la Juventus scenderà in campo a Riad contro la Lazio, nella sfida valida per la finale di Supercoppa Italiana. Bianconeri e capitolini si sono già affrontati in questo mese, lo scorso 7 dicembre all’Olimpico: quando gli uomini di Inzaghi si imposero sulla formazione allenata da Sarri per 3-1. Decisive furono le reti di Luiz Felipe, Milinkovic e Caicedo, ininfluente il gol iniziale di Ronaldo. La partita che si disputerà in Arabia Saudita vedrà di fronte ancora una volta anche Pjanic e Lucas Leiva.

Pjanic, metronomo del centrocampo bianconero

Miralem Pjanic è arrivato alla Juventus nell’estate del 2016 dalla Roma. In bianconero il bosniaco ha finora collezionato 155 presenze e 22 reti in tutte le competizioni. In particolare quest’anno, con l’avvento di Sarri in panchina il centrocampista è diventato sempre più un elemento imprescindibile dello scacchiere del tecnico toscano. Sono 21 i gettoni stagionali raccolti dal numero 5 tra campionato e Champions League tra cui 3 gol e 4 assist.

Leiva, leader silenzioso della Lazio

Lucas Leiva è arrivato alla Lazio nell’estate del 2017 dopo una lunga carriera trascorsa a Liverpool. Dal suo arrivo nella capitale, il brasiliano ha collezionato 101 presenze e 4 reti. Fin da subito l’ex Reds si è dimostrato il vero leader silenzioso della “banda Inzaghi”, tanto da essere considerato il vero elemento imprescindibile del club biancoceleste.

Pjanic Leiva, i numeri dei due centrocampisti

La sfida di Riad, metterà di fronte due tra i calciatori della Serie A con la percentuale più alta di passaggi riusciti. Infatti, se Lucas Leiva ne ha realizzati l’86,6%, Miralem Pjanic si distingue con l’89,6%. In media i filtranti totali serviti a partita dal bosniaco e dal brasiliano, sono rispettivamente 68,6 e 47,8. Per quanto riguarda il centrocampista della Juventus i numeri incrementano se si vanno a considerare le sfide di Champions e diventano 89,4% e 83,5.

Paolo Miani

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.