gravina
Getty Images
Tempo di lettura: < 1 minuto

FIGC GRAVINA – Gabriele Gravina è intervenuto ai microfoni di Sky Sport 24. Il presidente della Figc ha fatto chiarezza su come la Federazione intende muoversi per far fronte all’emergenza Coronavirus e non solo. Ecco le sue parole.

Le parole di Gravina

“Il mondo del calcio sta mostrando grande sensibilità e forte senso di responsabilità. Siamo tutti scesi in campo contro l’emergenza, Federazione, Leghe, Club, calciatori e allenatori, raccogliendo fondi e amplificando i messaggi delle autorità governative. La Federazione vuole proporre la creazione di un fondo “salva calcio“. Sono convinto che l’Uefa ci darà una linea guida per finire i campionati nei diversi paesi”

La sensibilizzazione

“La solidarietà è importante e il calcio ancora una volta ha dimostrato una grande sensibilità nel cercare di stare vicini ai tifosi. I nostri campioni del mondo 2006 hanno lanciato diversi messaggi, a cominciare da Cannavaro e Del Piero.”

Coverciano aperto per i malati

“La salute è il bene primario che va tutelato, per questo la Figc apre agli italiani in difficoltà il Centro di Coverciano che è a disposizione per posti letto per i malati. Due settimane fa abbiamo messo a disposizione una palazzina per i vigili del fuoco e oggi metteremo a disposizione anche la nostra foresteria per medici e infermieri. Nella grande palestra potranno essere ricavati 20 o 30 posti per la rianimazione. Questo è il calcio che mostra il suo vero lato. Diamo la nostra massima disponibilità. Ora non si gioca a calcio, per tornare a farlo vinciamo insieme la partita più importante contro il Coronavirus. Il calcio è migliore di come lo vogliono far apparire” 

Sulle date della ripresa

“Non è il momento delle polemiche inutili, ora dobbiamo restare uniti. La speranza è di far ripartire i campionati a maggio, ma ci atteniamo alle disposizioni del Governo.”

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.