bianconerinews-douglas-costa-coppa-italia-juventus
Getty Images
Tempo di lettura: 2 minuti

GENOA JUVENTUS – Non c’è due senza tre, e la Juve tiene fede a questo detto. Il Genoa non oppone quasi resistenza e viene battuto per 3-1, con le bellissime reti di Dybala, Ronaldo e Douglas Costa. Di Pinamonti il gol della bandiera genoana.

Una marea di tiri da fuori area e qualche folata dei giocatori migliori. Così si può riassumere il primo tempo tra Genoa e Juventus, con i bianconeri padroni del pallone facendosi vedere quasi esclusivamente dalla distanza, trovando Perin sempre pronto a negare il gol. Le azioni migliori portano le firme di Dybala e Ronaldo: il primo decide di ubriacare la difesa avversaria per poi fallire la conclusione, mentre il portoghese spara sul portiere da pochi metri un tiro da posizione defilata. Il Genoa si fa vedere con un contropiede di Pinamonti, dove l’assistente alza la bandierina. Serve qualcosa di più per certificare il dominio bianconero, il solo possesso palla non può bastare.

E come successo nelle passate partite, la soluzione porta sempre i soliti nomi: Dybala e Ronaldo. Sono loro ad inventarsi i deliziosi gol che portano al doppio vantaggio della Juve, due tiri di grazia (la Joya) e di potenza (CR7). E poi c’è anche quel gol di Douglas Costa, un tiro a giro di una magnificenza assoluta, da vedere e rivedere. Il Genoa sembra assistere impotente alla superiorità dei bianconeri, ma nell’unica folata offensiva raggiungono il gol della bandiera con Pinamonti, dimenticato in area e libero di scaricare in rete il 3-1. Il +4 sulla Lazio resiste, adesso sotto con il derby.

Genoa Juventus 1-3, il tabellino

Reti: 50′ Dybala (J), 56′ Ronaldo (J), 73′ Douglas Costa (J), 76′ Pinamonti (G)

Genoa (3-5-2): Perin; Romero, Soumaoro, Masiello; Ghiglione (62′ Barreca), Behrami, Schone (46′ Lerager), Cassata (77′ Pandev), Sturaro (75′ Biraschi); Favilli (46′ Sanabria), Pinamonti. 
A disposizione: Destro, Iago Falque, Goldaniga, Jagiello, Marchetti, Pandev, Radaelli, Zapata.
Allenatore: Nicola

Juventus(4-3-3): Szczesny; Cuadrado, Bonucci, De Ligt, Danilo; Bentancur, Pjanic (74′ Ramsey), Rabiot (83′ Olivieri); Bernardeschi (66′ Douglas Costa), Dybala (83′ Matuidi), Cristiano Ronaldo (74′ Higuain). 
A disposizione: Buffon, Pinsoglio, Rugani, Wesley, Muratore.
Allenatore: Sarri

Ammoniti: 8′ Favilli (G), 33′ Schone (G), 58′ Sturaro (G), 70′ Cassata (G), 80′ Masiello (G)

Arbitro: Calvarese
Assistenti: Preti – Tolfo
IV: Aureliano
VAR: La Penna
AVAR: Alassio

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.