bianconerinews.eu-cristiana-girelli-juventus-women
(Photo by Stefano Guidi/Getty Images)
Tempo di lettura: 2 minuti

GIRELLI – Cristiana Girelli, attaccante della Juventus Women e della Nazionale, ha parlato ai microfoni di Jtv sulla sua esperienza nel mondo del calcio e della Juventus. Queste le sue parole.

Futuro

Quando smetterò di giocare a calcio, vorrei non avere rimorsi. Credo che sarà impossibile, ma proverà ad averne il meno possibile. Io voglio dare sempre il 100%. Mi piacerebbe continuare a studiare, ma allo stesso tempo non voglio lasciare il mondo del calcio quando smetterò. Fatico ad immaginarmi senza calcio. Sinceramente non mi vedo fuori da quest’ambiente. Mi piacerebbe rimanerci, non so in che veste. Il calcio è sempre stato la mia vita”.

Juventus

“La chiamata arrivò verso fine maggio. La persona con cui collaboro mi ha chiamato dicendomi che la Juve era interessata me. Io non ci credevo, ho fatto dieci giri in giardino col telefono in mano. Di lì a poco ho preso la decisione di venire qui ed è stato bellissimo. Siamo un gruppo di persone prima che giocatrici. Questo fa la differenza. Quando arrivi alla fine del campionato, spesso il valore squadra fa la differenza. Quando hai un gruppo di questo calibro spesso arrivi a vincere. Il mio sogno è quello di poter vincere tutto. Mi piacerebbe essere sempre felice, mi sento tanto fortunata per quello che posso vivere. Spero che le cose possano continuare così e di poter lasciare qualcosa nel cuore delle persone”.

Maglia numero 10

“Io mi sento un 10, anche se molti mi dicono che starei bene con il 9. Mi è sempre piaciuto questo numero, ci sono affezionata sin da piccola. Quando Braghin mi ha chiamato dicendomi di aver deciso di darmi la 10, sono rimasto senza parole. Ho detto che avrei fatto di tutto per onorarla.

Esultanza

“Non posso spiegarla perché sono scaramantica. Spero di mostrarvela ancora tante volte. Ha un insieme di significati personali, c’è di mezzo anche il mio nome”.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.