H.Verona-Juventus, le pagelle: Zaza non si arrende mai, bene Cuadrado

LE PAGELLE – La Juventus, campione d’Italia, perde in casa dell’Hellas Verona già retrocesso per 2-1. Al ‘Bentegodi’ i padroni di casa passano in vantaggio con Luca Toni, che realizza su rigore il suo ultimo gol da professionista. Nella ripresa, poi, Viviani raddoppia e rende inutile il gol di Dybala negli ultimi minuti. Ecco le pagelle del match:

Neto 6: Si fa trovare pronto in quelle poche occasioni in cui è impegnato. E’ incolpevole sui gol

Barzagli 6: solita prestazione di qualità per il difensore italiano, che oggi spegne 35 candeline (dal 72′ Chiellini sv)

Bonucci 5.5: soffre molto la fisicità di Toni, nell’occasione del secondo gol si fa aggirare troppo facilmente.

Rugani 6: prova di personalità del giovane difensore, protagonista anche di alcune iniziative interessanti in fase offensiva.

Cuadrado 6.5: è il più attivo dei suoi, i difensori avversari fanno fatica a contenerlo.

Sturaro 5: Prestazione opaca questa per il centrocampista. Sono tanti, troppi gli errori commessi (dal 61′ Pereyra 5: mai in partita).

Lemina 5: non brilla il regista, può e deve dare di più.

Asamoah 5: si vede poco (dal 70′ Padoin 6: entra bene in partita, è pericoloso il cross per Zaza)

Alex Sandro 5: sempre pronto a spingere sulla sua fascia, è sfortunato nell’occasione del rigore causato. Ingenuo poi nel farsi espellere a partita ormai finita.

Dybala 6: parte benissimo, poi piano piano si spegne. Quando ha palla, però, salta sempre l’uomo e crea superiorità.

Zaza 6.5: corre, sgomita e lotta. L’attaccante bianconero si da sempre da fare. Prende un palo, si vede annullare un gol e si guadagna il rigore.

Riccardo Caponetti

LASCIA UN COMMENTO

Scrivi il tuo commento
Il tuo nome

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.