Il Milan va in ritiro: Alex, Kucka e Honda si allenano con il gruppo

ALLENAMENTO DEL 6/04 – In mattinata il Milan è sceso in campo nella prima della doppia seduta in programma oggi. Mihajlovic ha lavorato molto sulla parte atletica, mentre può sorridere perchè Alex, Honda e Kucka hanno svolto l’intero allenamento con il resto nel gruppo. Nel pomeriggio è prevista un’altra sessione.

ZOOM AVVERSARIA – Tutti in ritiro. Questa è la decisione presa dalla società rossonera dopo la sconfitta di Bergamo. L’ennesima in questa stagione, che sarebbe dovuta essere quella del ritorno nei vertici del calcio italiano. Dopo 31 giornate, invece, il Milan si trova al 6° posto in classifica, con una sola lunghezza di vantaggio sul Sassuolo e distante 14 punti dalla zona Champions. Quella contro la Juventus, in programma sabato 9 aprile (20.45), sarà una gara fondamentale per Montolivo e compagni, non contenti del ritiro puntivo. La vittoria ai rossoneri manca dallo scorso 27  febbraio, quando hanno sconfitto il Torino per 1-0. Nelle ultime quattro uscite, poi, hanno conquistato soltanto due punti, frutto dei pareggi contro il Chievo (0-0) e la Lazio (1-1).

MIHAJLOVIC – Non è facile essere l’allenatore del Milan, un società abituata a vincere sia in Italia e sia in Europa. Lo sa bene Sinisa Mihajlovic, costantemente sotto pressione e sull’orlo dell‘esonero da inizio anno. Il futuro del tecnico serbo, ormai, sembra essere lontano da Milanello, visto il rapporto non idilliaco che si è creato con Berlusconi. La sua conferma, quindi, è strettamente legata ai risultati che otterrà da qui in avanti: fondamentale, infatti, sarà la finale di Tim Cup contro la Juventus.

IL FATTORE ‘B’ Bonaventura e Bacca sono gli uomini in più del Milan. Il colombiano è una delle pedine più importanti nello scacchiere rossonero, non soltanto per le reti realizzate (16), ma anche perchè risulta essere decisivo anche quando non segna, soprattutto con i suoi continui movimenti su tutto il fronte d’attacco. L’altro giocatore a cui Mihajlović non rinuncia mai è Bonaventura: intermedio, trequartista o esterno l’ex Atalanta, continuamente impiegato, fornisce sempre ottime prestazioni di quantità e qualità. La sua duttilità, inoltre, permette al tecnico di cambiare modulo in corsa.

LE ULTIME DAL CAMPO – Pochi dubbi per il tecnico rossonero per quanto riguarda il reparto arretrato. Davanti a Donnarumma, agiranno Abate, Zapata, Romagnoli e Antonelli. A centrocampo, invece, Mihajlovic spera di recuperare Kucka e Honda. Lo slovacco, in particolare, sarà fondamentale vista l’assenza per squalifica di Bertolacci. Se non dovesse recuperare, accanto a Montolivo, che dovrebbe recuperare, potrebbe scendere in campo Poli. A sinistra Bonaventura è intoccabile. Davanti verrà confermata la coppia Bacca-L.Adriano.

PROBABILE FORMAZIONE (4-4-2) – Donnarumma; Abate, Zapata, Romagnoli, Antonelli; Honda, Kucka, Montolivo, Bonaventura; Bacca, Luiz Adriano  All.: Mihajlovic

Squalificati: Bertolacci
Indisponibili: Ely, Niang, Mexes
In dubbio: Alex, Kucka, Honda

Riccardo Caponetti

LASCIA UN COMMENTO

Scrivi il tuo commento
Il tuo nome

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.