bianconerinews.eu-ronaldo-iuliano.
(Photo by Martin Rose/Bongarts/Getty Images)
Tempo di lettura: 2 minuti

IULIANO – L’ex difensore della Juventus Mark Iuliano è intervenuto in una diretta Instagram su calciomercato.com e ha risposto ad alcune domande. Questi i passaggi più interessanti.

Contatto con Ronaldo

“Fra due giorni sono 22 anni da quel giorno. Non passa un giorno che qualcuno non me ne parli. I primi anni mi dava un po’ fastidio che ci si ricordasse di me solo per quell’episodio e non per 15 anni di carriera in Serie A incredibile in cui ho vinto tutto. Con Ronaldo ci siamo incontrati diverse volte e ci abbiamo scherzato su. Capisco la rabbia degli interisti in quel momento a caldo, perché ci si stava giocando uno scudetto. Fuori dal campo invece l’abbiamo archiviata”.

5 maggio

Fu un campionato pazzesco, lo scudetto più inaspettato. L’Inter aveva fatto una grande stagione ed eravamo convinti che a Roma facessero festa. Invece loro non hanno vinto e noi ne abbiamo approfittato. Siamo stati bravi a non mollare quell’anno restando sempre attaccati a loro. Cuper l’anno di Maiorca ogni giorno me lo rinfacciava. L’Hombre Vertical era un grande allenatore e sopratutto un uomo vero, tutto di un pezzo. Abbiamo lavorato insieme in Spagna e ho potuto apprezzarne l’uomo oltre che il professionista. Glielo dicevo anche a lui: il 5 maggio è stata colpa vostra, se vincevate a Roma lo scudetto non l’avremmo vinto”.

Conte

“Ha idee di calcio pazzesche, mentalità vincente. Non voleva perdere neanche un allenamento. Una ferocia e determinazione incredibile. Riesce a tirare fuori il meglio da ogni calciatore a sua disposizione, non molla di un centimetro e riesce a trasmetterti il suo credo e le sue convinzioni. Ci è riuscito anche in Nazionale dove hai pochissimo tempo rispetto al club, questo la dice lunga sul valore di Conte. Tutto quello che ha vinto se l’è conquistato con il lavoro. Antonio era il nostro capitano e già in campo ci dava indicazioni. Lui e Zidane sono i migliori allenatori in circolazione, anche se diversi: Antonio più integralista tatticamente mentre Zizou meno legato agli schemi”. 

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.