bianconerinews.eu-juventus-esultanza-gol-goal-juve
(Photo by Emilio Andreoli/Getty Images)

JUVE BRESCIA – Il match tra Davide e Golia viene stravinto da Golia: la Juve schiaccia il Brescia, in 10 dopo trenta minuti, con i gol di Dybala e Cuadrado.

Senza Pjanic e Ronaldo e con Cuadrado nuovamente nel tridente offensivo, la Juve cerca di schiacciare il modesto Brescia nella propria metà campo, senza però trovare grosse occasioni da rete. I bresciani sono costretti subito a sostituire il portiere Alfonso con la riserva Andrenacci, alla prima in Serie A. La difesa delle rondinelle sembra reggere, quella juventina si rende protagonista con due errori di Bonucci e Bentancur a pochi secondi di distanza: il primo spara addosso a Rugani il pallone, mentre il secondo serve un assist a Zmrhal, che solo davanti a Szczesny non riesce a controllare bene il pallone. Dybala sbaglia il gol dell’1-0 a pochi passi dalla porta, ma non fallisce al 39′: Ayé si fa espellere per un fallo su Ramsey e la Joya calcia la punizione con un tiro a giro che fredda Andrenacci. Il portiere bresciano salva il possibile 2-0 quando smanaccia sul potente colpo di testa di Rugani. In vantaggio e con il Brescia in dieci uomini, sembra una partita scontata per la Juve.

E così è: la ripresa si trasforma in un lungo monologo in cui il Brescia rinuncia a qualsiasi velleità offensiva, lasciando il possesso palla alla Juve che però non crea troppe occasioni da rete. Serve una giocata del singolo e arriva al 75′, quando il dai e vai tra Cuadrado e Matuidi porta il colombiano solo davanti al portiere e a segnare il 2-0. Il Brescia è annichilito e la Juve sfiora il tris con Higuain e Dybala (per lui una traversa sul fischio finale). Vittoria estremamente facile per i bianconeri, che ritrovano i tre punti ma che non cancellano certi difetti sulla creazione delle occasioni da gol.

Dario Lombardi

[event_full 149492]

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.