BIANCONERINEWS-JUVENTUS-VERONA-RONALDO
Getty Images
Tempo di lettura: 2 minuti

PAGELLE JUVENTUS VERONA: Dopo la partita di Champions pareggiata per 2-2 all’ultimo minuto contro l’Atletico Madrid, la Juventus trova la vittoria per 2-1 contro il Verona. Partita più difficile del previsto, ma la squadra di Sarri riesce comunque a portare meritatamente a casa i tre punti.

BUFFON 7: fa una certa impressione rivederlo in campo. Lui non ci pensa e para di tutto. Graziato sul rigore, non da Veloso. Peccato per la porta inviolata, ma la sua prova rimane superlativa.

DANILO 6: non una partita eccezionale la sua, ma dalle sue parti in fondo non succede niente.

BONUCCI 6: l’attacco del Verona si rende più pericoloso del solito, lui cerca di mettere una pezza dove può.

DEMIRAL 5.5: inizia con un recupero grandioso su Di Carmine, poi il fallo che causa il rigore. Si può comunque avere fiducia nelle capacità di questo ragazzo.

ALEX SANDRO 6: non si fa vedere molto. Difende bene le poche volte che il Verona attacca da quelle parti. Per lui una gara in cui si limita al compitino facile.

BENTANCUR 5.5: non benissimo la sua partita, forse ci si aspettava di qualche verticalizzazione in più. Sa di poter fare meglio. Dal 5′ st PJANIC 6: dà ordine e prova anche la conclusione, da rivedere un paio di passaggi sbagliati.

RAMSEY 7: ci sperava tanto in un debutto così. Ha fatto i salti mortali per recuperare dall’infortunio e farsi trovare pronto il prima possibile. Il duro lavoro ripaga sempre, e la fortuna gli ha dato una piccola mano nel gol. Ma si sa, la fortuna aiuta solo gli audaci, e lui lo è stato. Dal 16′ st KHEDIRA 6: contrasta dove può, gara di ordinaria amministrazione per lui.

MATUIDI 6.5: non una novità la sua prova fatta di tanta corsa e passaggi, così come la sua rincorsa al possessore di palla. Ha superato i 30 anni da un po’ ma non lo dimostra.

CUADRADO 6.5: va vicino al gol un paio di volte, bravo anche a ripiegare in fase difensiva. Il colombiano sembra quasi ringiovanito: ma quanti anni ha davvero?

RONALDO 7: la sua grinta è encomiabile. Sa che la sua squadra non può perdere e la trascina come un vero leader. Anche dopo il gol del vantaggio incita il pubblico, manco fosse una gara di Champions. Si tratta “solo” del Verona, ma è giusto così: la rabbia agonistica non deve morire, mai.

DYBALA 6.5: la Joya ha voglia di spaccare il mondo con la sua immensa qualità. Oggi il gol non è arrivato, ma il messaggio a Sarri sì: l’argentino è pronto per un posto da titolare nella Juventus. Dal 27′ st HIGUAIN 6: prende un po’ di botte, esce dal campo da grande guerriero.

SARRI 6.5: sul vantaggio veronese avrà pensato che quel maledetto turnover doveva lasciarlo perdere. La squadra gli dimostra che anche “gli altri” possono fare bene.

Dario Lombardi

BIANCONERINEWS.EU È SU INSTAGRAM CON IL SUO NUOVO CANALE! CLICCA QUI E INIZIA A SEGUIRCI!

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.