bianconerinews.eu-juventus-women-esultanza-gol-goal-
(Photo by Giuseppe Bellini/Getty Images)

JUVENTUS WOMEN PINK BARI – Termina il 2019 per le ragazze di Guarino: un anno magico e pieno di gioie per le Women, che si conclude con la vittoria contro la Pink Bari per 2-0. Le bianconere raggiungono con un turno di anticipo il titolo (astratto) di Campionesse d’Inverno, in attesa di festeggiare più concretamente lo Scudetto. La strada è ancora lunga, ma il girone di andata quasi ultimato lascia ben sperare.

La corsia mancina è quella più battuta dalle Women, da lì arrivano i maggiori pericoli. E il pericolo numero uno per le baresi è Valentina Cernoia, sempre agguerrita e con l’argento vivo addosso. La numero 7 si presenta in area palla al piede e calcia a colpo sicuro, ottima la chiusura di Myllyoja. Il portiere della Pink Bari non può niente però sul tiro a giro di Cernoia, che con il suo sinistro porta in vantaggio la Juventus. La formazione pugliese si chiude in difesa e Giuliani mette a referto solo un’uscita in presa bassa. Bonansea scambia la sua posizione con Cernoia e tenta più volte la via del gol. Il pubblico di Vinovo è pronto ad esultare quando BB11 parte dalla destra con una serpentina che ubriaca la difesa del Bari, il suo tiro però è troppo debole. Non lo è invece quello di Galli, che dalla distanza trova il raddoppio con un altro gran tiro a giro imparabile per Myllyoja.

La ripresa si apre con Sembrant che sfiora la rete con un colpo di testa su calcio d’angolo, palla sul fondo. Ci provano anche Girelli e Gama, entrambe le conclusioni vengono respinte dai pugni di Myllyoja. La Juve sfiora il tris con una buona azione di Rosucci che serve Galli, il tiro della centrocampista viene smorzato dal portiere prima che la difesa riesca a mettere in corner. Il Bari non riesce a rendersi minimamente pericoloso, limitandosi a difendere ad oltranza rinchiudendosi nella propria metà campo. Bonansea e Girelli vogliono entrare nel tabellino delle marcatrici, Myllyoja (decisamente la migliore della sua squadra) nega loro questa gioia, superandosi quando proprio Bonansea la costringe ad un super intervento con un tuffo a mano aperta. Finisce quindi 2-0 un match che non ha avuto mai storia e che conferma, se ce ne fosse ancora bisogno, quale sia la squadra più forte del campionato in questo momento.

Dario Lombardi

Juventus Women Pink Bari 2-0, il tabellino

Reti: 19′ Cernoia (J), 40′ Galli (J)

Juventus Women (4-2-3-1): Giuliani, Hyyrynen, Gama, Sembrant (86′ Panzeri), Boattin, Galli, Pedersen, Rosucci (73′ Maria Alves), Bonansea, Girelli, Cernoia (66′ Staskova).
A disposizione: Sikora, Caruso, Bragonzi, Salvai, Bacic, Tasselli
Allenatrice: Guarino

Pink Bari (4-3-1-2): Myllyoja; Culver, Capitanelli, Di Bari, Marrone (80′ Piro); Ketis, Zammit, Carp; Torres; Manno (46′ Soro), Honkanen.
A disposizione: Balbi, Mascia, Larenza, Ceci, Trotta.
Allenatore: Caricola

Arbitro: Villa di Rimini

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.