Tempo di lettura: 2 minuti

NOTIZIE JUVENTUS – Il tecnico della JUVENTUS Massimiliano ALLEGRI ha incontrato i giornalisti nella conferenza stampa alla vigilia della gara contro il TORINO.

Ecco le sue dichiarazioni riportate dall’account Twitter ufficiale del club bianconero: “Oggi pomeriggio allenamento, poi valuterò le condizioni di chi ha giocato a Malmoe. Ventura è un ottimo allenatore, al momento hanno gli stessi punti dell’anno scorso, è una squadra temibile. Siamo in un buon momento ma come in tutte le cose ci vuole equilibrio. Domani è il Derby, partita unica. In Serie A stiamo facendo bene ma abbiamo la Roma a tre punti, è ancora tutto in ballo. Manteniamo basso profilo. Ho la fortuna di avere i tre centrocampisti nella lista FIFPro, tra i migliori al mondo. Vidal viene visto come colui che se non segna non fa una buona prestazione: non è così. Sono molto contento di come ha giocato a Malmoe: sta bene, ha voglia e tornerà a far gol. Evra è uscito dall’infortunio, sta bene, è pronto per giocare: vorrà e deve dimostrare di fare ottime cose anche qui. Domani ci daranno battaglia e non sarà affatto una partita semplice per noi: è sempre un derby, fa storia a sè. Bisogna prepararsi per bene: è importante per la classifica e per dare continuità ai risultati finora. Asamoah? Penso il recupero sia intorno ai tre mesi, più o meno, ma verrà valutato col tempo. Dispiace non averlo. Però tra Evra, Padoin, Caceres e Mattiello abbiamo una buona rosa. Grande rispetto per il Torino: dovrà essere una bella partita, con una leale sfida agonistica e calcistica. Ogni tanto andare in panchina fa bene a tutti. Morata quando entra lo fa sempre con la cattiveria giusta. Ho un gruppo di giocatori intelligenti: sanno che giochiamo un derby che rafforza l’importanza di tutto. I numeri fanno parte del passato: domani alle 18 col fischio d’inizio si riparte da 0-0. Non so come giocherà Ventura, dovremo cercare di essere più bravi. El Kaddouri è forse quello che sta meglio. Domani non dovremo ripetere certi errori tecnici fatti a Malmoe, anche per colpa del campo. Tutti gli attaccanti stanno bene: avere cinque giocatori in queste condizioni è importante. Ci deve essere una sana rivalità sportiva, non solo nel derby ma in tutte le partite. I tifosi dovranno venire allo stadio sapendo che la correttezza è la cosa più importante. Da oggi entreremo più in clima derby, dopo la trasferta svedese. Domani saremo pronti a giocarlo”.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.