ilsalottodelcalcio-roberto-mancini-italia-grecia-nazionale
Foto Getty
Tempo di lettura: < 1 minuto

CORONAVIRUS MANCINI ITALIA – Roberto Mancini, ct dell’Italia, ha parlato ai microfoni della Rai per dire la sua sull’emergenza coronavirus e il possibile slittamento dell’Europeo. Di seguito sono riportare le sue parole.

Euro 2020

“Martedì credo che sapremo meglio tutto, anche come andrà a finire questa stagione. Se rinvieranno l’Europeo, i campionati potranno finire tranquillamente. Quindi da martedì potremo affrontare quest’argomento. Per me va bene tutto, la cosa più importante è tutelare la saluta di tutti. Avremmo vinto quest’anno, vinceremo il prossimo. Siamo aperti a tutto, anche a giocare a novembre. Sono sicuro che quando ricominceremo sarà ancora tutto più bello, perché ritroveremo la libertà e sono convinto che anche noi riusciremo a fare molto di più. Queste situazioni ti fanno capire tante cose e diventare migliori, spero accada anche ora”.

Le convocazioni

“In questo momento è difficile parlarne, certamente c’era una lista di calciatori abbastanza sicuri e qualche dubbio. Chiaramente, se l’Europeo dovesse slittare di un anno, potrebbe esserci qualche cambiamento in più. Tanti calciatori sono giovani, un anno in più tra Serie A e coppe internazionali potrebbe dar loro un po’ d’esperienza in più. Mancavano ancora dei mesi agli Europei e c’erano già dei dubbi, ce li saremmo portati fino al momento delle convocazioni. Se dovessero slittare, avremo un anno in più per pensarci. Zaniolo? Lo avremmo aspettato fino a maggio ma senza forzare niente, non sarebbe stato giusto”.

Le altre nazionali

“La Francia è sicuramente la più collaudata, quella che partirà per vincere. Spagna e Olanda hanno iniziato come noi, forse sono un anno più avanti, e c’è anche l’Inghilterra che è una squadra abbastanza giovane, reduce da un grande Mondiale. La Francia è avanti, le altre sono sullo stesso piano “.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.