NAZIONALE CONFERENZA BONUCCI – Il difensore della Juventus e della Nazionale, Leonardo Bonucci, è intervenuto quest’oggi in conferenza stampa alla vigilia del match contro la Bosnia, valido per le qualificazioni ai prossimi Europei: queste le sue parole.

NAZIONALE – “Cosa è cambiato? Su tutti il nostro ct: è arrivato con un’idea ben precisa, di riflesso è andata a spargersi nel calcio italiano. Tanti giovani sono riusciti a imporsi, dando il proprio contributo. Si è creato un grande gruppo”.

BOSNIA – “Serve rispetto: risultati a parte, è la squadra da battere nel girone insieme alla Grecia. Servirà grande attenzione. Hanno grandissimi giocatori come Dzeko e Pjanic. Non sarà la Bosnia vista in Finlandia, ma noi siamo pronti per una grande partita”.

GOL DEI DIFENSORI – “L’importante è non prendere gol, poi quando riusciamo a segnare la gioia è superiore. Con Chiellini c’è amicizia e stima, sia dentro che fuori dal campo. La nostra presenza è fondamentale per i giovani, per far capire la loro importanza e le regole della Nazionale. Con Mancini questo sta succedendo in maniera perfetta”.

DIFESA – “Non è solo merito nostro ma di tutta la squadra. Belotti contro la Grecia sul 3-0 si è preso un’ammonizione per rincorrere un avversario. Per i portieri c’è una rosa di qualità: Sirigu lo conosco da quando siamo bambini e giocavamo contro, ma lo stesso posso dire di Perin e Donnarumma, oppure Cragno, Gollini e Mirante. Abbiamo un futuro roseo per la porta”.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.