BIANCONERINEWS-JUVENTUS-INTER-ESULTANZA-GRUPPO-gol
Getty Images
Tempo di lettura: 2 minuti

PAGELLE INTER JUVENTUS – Alla fine, il tanto atteso scontro tra Inter e Juventus, rispettivamente prima e seconda della classifica, si è risolto in favore della Juve, vittoriosa per 2-1. A segno la coppia in HD, prima Dybala e poi Higuain.

SZCZESNY 6.5: chiedergli di parare un rigore è troppo, anche se non la tocca di poco. Parare tutto il resto sì, e lui lo fa senza particolari problemi.

CUADRADO 6: abbastanza attento nel tenere a bada l’ex compagno Asamoah, vorrebbe accelerare di più ma con questa Inter non c’è da scherzare.

DE LIGT 5.5: il fallo di mano che causa il rigore lo commette lui, ed è un po’ ingenuo. Deve ancora imparare tanto da Bonucci, anche se oggi la coppia Lukaku-Martinez è difficile da tenere sott’occhio.

BONUCCI 6.5: meno male che c’è lui. Senza un condottiero la difesa bianconera sarebbe in grossa difficoltà. LB19 chiude le porte con esperienza e cattiveria.

ALEX SANDRO 6: alterna momenti di disattenzione a ottime chiusure.

PJANIC 7: la sua solita regia ormai non fa più notizia. Che paura su quel passaggio di Szczesny!

KHEDIRA 6: molto in sordina nel primo tempo, più vivace nella ripresa. Dal 62′ BENTANCUR 6.5: è lui a servire l’assist per il gol vittoria.

MATUIDI 6.5: il francese corre tanto, portando sostanza e qualità al centrocampo. Recupera qualche buon pallone, si perde anche in un paio di ciabattate.

BERNARDESCHI 5: una delle mosse a sorpresa di Sarri non funziona. Il numero 33 va ad intermittenza e si rende parecchio evanescente. Dal 62′ HIGUAIN 7.5: meno male che doveva essere un esubero. Ancora quella porta, ancora l’Inter, due anni dopo.

DYBALA 7: finalmente il suo primo gol, e che gol! Ancora una prova brillante per lui, e a questo punto diventerà sempre più difficile capire le gerarchie in attacco. Dal 71′ EMRE CAN 6: chiamato a dare più equilibrio alla squadra.

RONALDO 6.5: una traversa e un gol annullato. E la solita voglia di segnare, senza però riuscire a metterla dentro. Il gol della vittoria però lo fa partire lui.

SARRI 7: due mosse a sorpresa rispetto alle formazioni previste: quella di Bernardeschi non gli riesce bene, quella di Dybala perfettamente. Per alcuni minuti si vede il tridente con la Joya, CR7 e Higuain, e proprio il Pipa lascia il segno. La Juve sta diventando sempre più sua.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.