Tempo di lettura: 2 minuti

PAGELLE JUVENTUS LAZIO – Si è concluso l’incontro di campionato che poteva decidere, in un modo o in un altro, le sorti della Serie A. La Juve riesce a vincere 2-1 con la Lazio e ipoteca lo Scudetto.

Pagelle Juventus Lazio, i voti

SZCZESNY 6: attento quando arriva il pallone in porta, fortunato quando Immobile colpisce il palo; non ci sarebbe mai arrivato. Bravissimo invece sulla punizione di Milinkovic, una respinta che salva la vittoria.

CUADRADO 6: approccia bene il primo tempo contenendo il debuttante Anderson. Nella ripresa gioca più avanzato, senza lasciare il segno.

DE LIGT 6.5: non concede niente in una giornata che avrebbe dovuto essere più difficile.

BONUCCI 5.5: Roccioso per quasi tutta la partita, poi il fallo da rigore su Immobile che macchia la sua prestazione.

ALEX SANDRO 6: la sua fascia non è la più battuta, ma quando viene attivato si fa valere come può con le solite accelerazioni e qualche cross. Attento sulle avanzate di Lazzari.

BENTANCUR 6: oggi in veste più difensiva che propositiva, controlla con grande tranquillità e qualità la situazione in mezzo al campo. Il pallone perso (un altro) su Immobile poteva costare tanto, meno male che colpisce il palo.

RAMSEY 5.5: resta in ombra per quanto riguarda la regia, si fa vedere qualche volta in area di rigore. Un po’ di lavoro oscuro per lui ma, più di ogni altra cosa, tanti minuti nelle gambe. Dal 57′ MATUIDI 6: deve solo tenere botta e mettere il fisico quando c’è da recuperare qualche pallone.

RABIOT 6.5: da quando è ricominciato il campionato gioca con la tranquillità e la sicurezza che gli era mancata fino a febbraio. Roccioso nei contrasti, propositivo negli inserimenti senza palla. Un giocatore così adesso è difficile vederlo in panchina.

DOUGLAS COSTA 6: non riesce ad essere pericoloso come vorrebbe, le occasioni per far male sono poche. Dal 57′ DANILO 6: non succede niente dalle sue parti nel secondo tempo, quasi non tocca palla. Che paura però sul finale quando regala la punizione a Milinkovic Savic!

DYBALA 6.5: meno male che non doveva giocare. L’argentino inventa, torna indietro, aiuta e costruisce. E a differenza dell’andata, stavolta serve Ronaldo per il gol del 2-0. Dal 89′ RUGANI S.V

RONALDO 7: due gol per lui, in cui si fa trovare nel posto giusto al momento giusto. Ovvero la normalità. Quasi la banalità.

SARRI 6.5: stavolta nessuno può dirgli niente. Oggi ha funzionato tutto, anche le mosse a sorpresa.

Lazio: Strakosha 6; Bastos 5.5, Luiz Felipe 5 (89’ Falbo S.V.), Acerbi 5.5; Lazzari 5.5 (89’ Moro S.V.), Milinkovic-Savic 5, Cataldi 5.5 (65’ A. Anderson 6), Parolo 5.5, D. Anderson 6 (66’ Vavro 6); Caicedo 5 (66’ Adekanye 5.5), Immobile 6. All. Inzaghi 6.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.