bianconerinews.eu-ramsey-juventus-scaled
(Photo by Chris Ricco/Getty Images)

RAMSEY – Il centrocampista della Juventus Aaron Ramsey ha rilasciato un’intervista a Sky Sport nella quale ha parlato degli ultimi mesi e della ripresa del campionato. Queste le sue parole.

Quarantena in Italia

“Sto molto bene. Abbiamo iniziato con sedute individuali all’inizio, che era un’esperienza molto strana per come eravamo abituati, ma era la cosa più giusta per la nostra salute e per il rispetto delle regole. Poi siamo tornati ad allenarci in gruppo, ed è stato bello perché è quello che amiamo di più. L’Italia è stato uno dei primi paesi ad andare in lockdown e ho deciso di rimanere qui. E’ stato ovviamente difficile rimanere in casa per così tanto tempo, ma ci sono stati anche molti aspetti positivi: tra tutti, il tempo passato con la mia famiglia, per il quale sarò sempre grato. L’Italia ha gestito bene le cose e tutto sta ripartendo pian piano, tornando ad una nuova normalità”.

Ripresa a porte chiuse

“Siamo fiduciosi, seguiamo i protocolli e non vediamo l’ora di tornare a giocare. Sarà strano farlo a porte chiuse, come già abbiamo provato con l’Inter, ma è l’unico modo per riuscire a completare la stagione. Una partita stranissima: una delle più importanti della stagione ma con un’atmosfera insolita. Abbiamo cercato di motivarci al massimo e far vedere tutta la nostra professionalità. E’ stato importante vincere perché volevamo tantissimo quei tre punti che ci hanno permesso di tornare in testa alla classifica. Ci è mancato tanto il campo e ora ci mancano le partite”.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.