Tempo di lettura: < 1 minuto

SARRI – Maurizio Sarri, allenatore della Juventus, è intervenuto su DAZN in diretta per analizzare la sconfitta con il Milan. Queste le sue parole.

Blackout

“Oggi abbiamo fatto 60 minuti di livello mondiale, eravamo in pieno controllo della partita. Abbiamo avuto un blackout, su cui non dobbiamo neanche pensare troppo, perché tra tre giorni c’è un’altra partita. Usciamo da questa partita dimenticandoci il blackout, e prendendo il meglio per quanto possiamo, pensando a quanto bene abbiamo fatto per un’ora. Le vere motivazioni di questi momenti inspiegabili non si trovano neanche. Abbiamo fatto alcune brutte partite, perdendole. Ma stasera abbiamo fatto bene. Questi blackout sono successi a tante squadre anche in passato, ora succedono di più perché ci sono tanti impegni ravvicinati, con allenamenti a temperature altissime. Stare in questo momento a farci processi addosso ci potrebbe far perdere quanto conquistato negli ultimi tempi. Per questo penso non ne valga la pena. Poi non sarebbe facile arrivare a una conclusione. E’ un momento diverso rispetto a Verona e a quando abbiamo perso a Napoli. La squadra si deve convincere che ha nelle corde un ottimo calcio, si deve ripartire da qui”.

Higuain e Rabiot

“Higuain ha fatto quanto poteva fare in questo momento. Ha fatto benino per un tratto di partita, poi è andato scomparendo come era nelle previsioni. Rabiot si sta integrando nel gruppo e nel calcio italiano. Ha fatto un po’ di fatica per gli infortuni, ora sta venendo fuori bene”.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.