bianconerinews.eu-juventus-sarri
(Photo by Emilio Andreoli/Getty Images)

SARRI CONFERENZA – Il tecnico della Juventus Maurizio Sarri ha presentato, insieme a Leonardo Bonucci, la gara di andata degli ottavi di finale di Champions League contro il Lione. Bianconerinews.eu riporterà in diretta le parole dell’allenatore bianconero.

Coronavirus

“Il virus è un problema europeo, non italiano. Abbiamo un certo numero di positivi, probabilmente se fate più controlli in Francia avrete lo stesso numero di nostri positivi. I nostri tifosi hanno tutto il diritto di essere qui. Ognuno di noi ha il dovere di contenerlo e di risolverlo”.

Responsabilità in Italia e Europa

“Sento molto più la responsabilità quando si gioca in Italia, perché abbiamo più obblighi di vincere. In Europa, voi fate finta di nulla, ma ci sono squadre che hanno una forza superiore alla nostra e che hanno questo obiettivo/sogno. Dal punto di vista delle responsabilità è più difficile giocare in Italia, e per una squadra italiana la Champions è un sogno difficilissimo. Vent’anni fa eravamo i migliori ma poi siamo stati superati da diversi movimenti calcistici. Per una persona incorrere un sogno è meraviglioso, se lo raggiungi è bello altrimenti ti godi il viaggio”.

Allenamenti

“L’allenamento più bello della stagione lo abbiamo fatto in Arabia prima della Supercoppa, quindi non mi fido più di tanto. Oggi la palla girava bene, se la squadra si allena come negli ultimi tre mesi andiamo forti”.

Rabiot

“Non è facile entrare nel calcio italiano per mentalità e tatticismo. Ha fatto fatica Platini, quindi è normale abbia fatto fatica anche Rabiot. Ha avuto una grande crescita, infatti ha giocato molto. Ci lascia costantemente la sensazione di poter fare di più. Siamo fiduciosi perché la crescita sembra ben avviata”.

Lione

“Mi aspetto una prestazione buona, a questi livelli altrimenti non arriva in risultato. Loro hanno avuto solo il problema della discontinuità, con due elementi di grande qualità tecnica e altri due fisica. Era inevitabile a questo punto della Champions trovare rivali forti. Abbiamo un centrocampo abbastanza variegato. Domani è una partita difficile da interpretare, alternano momenti di ripartenze a momenti in cui tentano di aggredire l’avversario. Un po’ di gamba ad uno dei tre di centrocampo ci può essere utile”.

Futuro Sarri

“Il presidente ha detto che il progetto è triennale. Nel calcio ho visto di tutto, ma io mi fido del presidente, è una persona schietta”.

Cristiano Ronaldo

“Dire che Ronaldo sia apprezzato in Francia è riduttivo… Nelle ultime undici partite ha segnato 15-16 gol, è un giocatore trainante che sta bene su tutti i punti di vista. Trascina non solo durante la partita ma anche durante gli allenamenti. Le prerogative sono di alto livello”.

Rientri di Khedira e Douglas Costa

“Non abbiamo ancora deciso, importantissimo che si stiano allenando in gruppo. Sicuramente hanno bisogno di allenarsi ancora per tornare in condizione. Non è neanche importante quello che decidiamo domani, è importante che possiamo fare affidamento per le prossime partite che sono ravvicinate. Ieri l’allenamento era piacevole perché c’erano tutti i giocatori dentro ad eccezione di Demiral”.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.