bianconerinews-juventus-bonucci
Getty Images
Tempo di lettura: < 1 minuto

CORONAVIRUS CALCIO SERIE A – Lo stop forzato dei campionati ha rivoluzionato i calendari di tutti gli eventi sportivi. Nell’incertezza totale circa i tempi di ripresa dei tornei, condizionati inevitabilmente dall’evoluzione dell’epidemia di Coronavirus, nel mondo del calcio si fa strada la volontà comune di finire sul campo le competizioni. Le discussioni si fanno sempre più accese. In un primo momento si era fissata la dead line al 30 giugno, data in cui terminano i contratti dei giocatori. Adesso, però, dopo l’estensione delle misure cautelative da parte del Governo, la finestra potrebbe farsi più ampia.

Serie A, fissata una nuova dead line al 3 agosto

Come riporta il Corriere dello Sport, dalle federazioni nazionali ma anche dalla FIFA, arrivano rassicurazioni sulla possibilità di allungare il contratto dei giocatori oltre il 30 giugno, e giocare anche in estate, purché si finisca entro il 3 agosto. La ripresa dovrà essere pianificata passo dopo passo. In Italia, al momento, gli allenamenti sono sospesi sino al 13 aprile, poi servirà almeno un mese di preparazione prima di riprendere a giocare. E’ probabile che la Serie A possa ripartire a metà giugno e finire dopo un mese, giocando ogni tre giorni. Da metà luglio in poi andrebbero in scena le coppe europee.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.